Servizi all’utenza

Cerca in queste pagine tutte le informazioni relative ai servizi per gli utenti di AMAP S.p.A.

Nuovo allaccio idrico

La documentazione sottoelencata potrà essere presentata attraverso i nostri sportelli sul territorio, attraverso la email: contratticlienti@amapspa.it, via PEC amapspa@legalmail.it, via fax  091.279228 o via posta ai nostri uffici di via Volturno 2;

Info al numero verde INFO COMMERCIALI 800 915 333.

Di seguito la documentazione necessaria per la richiesta di nuovo allaccio:

  • Richiesta di nuovo allaccio formalizzata sull’apposito Modulo;
  • Copia del documento di identità del proprietario dell’immobile;
  • Copia del codice fiscale del proprietario dell’immobile;
  • Documentazione comprovante la proprietà dell’immobile;
  • Certificato camerale (solo per le società);
  • Delega alla stipula, rilasciata dagli altri coeredi o comproprietari dell’immobile, corredata dalla copia del documento di identità dei coeredi o comproprietari (solo per i coeredi o comproprietari);
  • Autorizzazione alla stipula contrattuale del proprietario, corredata da copia del documento di riconoscimento, contratto di affitto o titolo equivalente (per i locatariModulo;
  • Dati identificativi catastali degli immobili interessati;
  • Certificato di residenza o dichiarazione sostitutiva della certificazione di residenza Modulo.   

Per gli immobili costruiti prima del 30 gennaio 1977:

  • Certificato di Abitabilità (per gli immobili adibiti a civile abitazione) o Certificato di Agibilità (per gli immobili adibiti ad usi differenti dalla civile abitazione), o perizia giurata redatta da professionista iscritto all’Albo degli Architetti/Ingegneri/Geometri vidimata dal Tribunale (come da L. 17/94), o fatture comprovanti la fruizione di un pubblico servizio (Enel, Gas, Telecom, ecc.).

Per gli immobili costruiti dopo il 30 gennaio 1977 :

  • Concessione edilizia e relativo progetto (in copia conforme all’originale);
  • Concessione in sanatoria con oblazione di pagamento (in copia conforme all’originale) o ultima Bolletta di un fornitore di servizio pubblico (luce, gas, telefono, ecc.), allegando autocertificazione comprovante la proprietà dell’immobile.

Se il contratto viene stipulato dall’Amministratore del Condominio, è inoltre necessario produrre i seguenti documenti:

  • Copia del verbale di nomina dell’Amministratore e copia di un documento valido di riconoscimento dello stesso;
  • Copia del codice fiscale del Condominio e dell’Amministratore che lo rappresenta.

Se l’immobile è di proprietà di un Ente Pubblico (ad esempio IACP, Comune, ecc.) è necessario anche il nulla osta.

PRECISAZIONI IN CASO DI RICHIESTA DI NUOVO ALLACCIO ON-LINE

In caso di richieste di nuovi allacci, inoltrate on-line, l’Azienda procederà all’attivazione della fornitura solo dopo la ricezione del contratto debitamente firmato dall’intestatario e di tutta la necessaria documentazione a supporto.

Made with heart by DRTADV